Il punto di riferimento del 3D nel ❤ della Brianza

Inaugurazione architAMORfosi: tutti a bocca aperta per le opere di Galvano (anche 3D!)

cover_vernissage_architamorfosi

Quando al vernissage l’affluenza è continua e i volti sorridenti di piacevole stupore, la mostra non può che considerarsi un successo: e così è stato per la splendida architAMORfosi di Matteo Galvano, geniale artista comasco che con il solo uso di una penna biro è in grado di realizzare originalissime fusioni tra architetture differenti e distanti, creando soggetti rivoluzionari e giocando con gli spazi e le sfumature di grigio.

Nella serata di giovedì 13 giugno, all’inaugurazione di architAMORfosi, eravamo presenti anche noi di Sharebot Monza in qualità di creatori delle 3 opere di Matteo Galvano – precedentemente trasformate in file 3D dal sapiente Riccardo Gatti – con le nostre stampanti 3D professionali Sharebot, in particolare la Sharebot Q e la Sharebot QXXL, entrambe a tecnologia FFF (Fused Filament Fabrication).

Abbiamo potuto ammirare i bozzetti e le opere vere e proprie di Matteo, abbiamo ascoltato le sue storie e i racconti che si articolano dietro a ogni singola rappresentazione, nessuna delle quali lasciata al caso. Ed è stato un vero piacere, al di là della collaborazione nata per lo sviluppo delle 3 opere stampate in 3D: avremmo partecipato volentieri ad architAMORfosi anche come semplici visitatori. Aver fatto parte della macchina organizzativa, per quanto in minima parte e senza scippare Matteo di alcun merito, ci rende sinceramente orgogliosi.

LE 3 OPERE STAMPATE IN 3D

1) Fusione tra l’Arena di Verona e il Tietgenkollegiet di Copenaghen;
2) Il monumentale Makedonium (Ilinden) di Kruševo che si fonde con il Fiore di Pietra di Mario Botta;
3) Interface HUB (edificio che ospita architAMORfosi), realizzato da Attilio Terragni nel 2012, che incontra il Novocomum di Como, progettato da Giuseppe Terragni alla fine degli anni 20 del ‘900.

architamorfosi matteo galvano stampa 3d sharebot monza
Arena+Tietgenkollegiet (sx), Makedonium+FioreDiPietra (centro), Interface+Novocomum (dx)

DATE E ORARI PER LE VISITE

Vi ricordiamo che la mostra, allestita nello spazio espositivo di Interface Hub/Art in via Passo Pordoi 7 a Milano, durerà fino all’8 settembre (ingresso gratuito).

Può essere visitata dal lunedì al venerdì nelle fasce orarie 9.30-12 e 14-18. Sabato e domenica visite solo su appuntamento (tramite QUESTO FORM).

LA CREAZIONE DELLE OPERE

0 Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*